Hosting Linux e Windows
Il Blog di Hosting SolutionsBlog Facebook G+ Twitter Instagram YouTube

Hosting

Sottodomini di terzo livello

Nella definizione dei nomi a dominio esiste una gerarchia (rappresentata dai livelli) che permette di aggiungere sottodomini al nome a dominio principale. Per nome a dominio principale si intende un nome a dominio di secondo livello (il primo è l'estensione) nel formato nomedominio.estensione; esempi di domini di secondo livello sono: hostingsolutions.it oppure google.com o anche wikipedia.org.
Per dominio (o sottodominio) di terzo livello si intende un nome a dominio nel formato sottodominio.nomedominio.estensione; quindi, se il nome a dominio principale fosse miodominio.it un dominio di terzo livello potrebbe essere la parola nome aggiunta al resto del nome a dominio, diventando nome.miodominio.it. Per restare, allora, nell'ambito di domini noti, un esempio conosciuto è it.wikipedia.org dove it corrisponde al terzo livello che viene aggiunto al secondo, wikipedia.org.

Per aggiungere un terzo livello ad un nome a dominio, è necessario essere proprietari del nome a dominio (secondo livello) e, nel caso di Hosting Solutions, questa è un'operazione gratuita attivabile dal pannello di controllo

Questa funzionalità del pannello di controllo consente quindi di creare terzi livelli del proprio dominio (sottodominio.dominio.estensione) , ad es. amministrazione.miodominio.it, e di redirigerli verso un qualsiasi spazio web.

Il sottodominio potrà essere collegato a pagine residenti su un piano hosting già attivo presso Hosting Solutions (ad esempio, amministrazione.miodominio.it può essere collegato ai contenuti presenti in www.miodominio.it/amministrazione/), ma anche verso indirizzi esterni ad Hosting Solutions.

Aggiungere un sottodominio di terzo livello dal pannello di controllo ServerMate

Supponiamo di voler aggiungere il sottodominio amministrazione al dominio miodominio.it.

Nel pannello di controllo, in corrispondenza del servizio di hosting associato al dominio in questione (nell'esempio, miodominio.it), clicchiamo sul bottone Apri e quindi sull'icona Sottodomini 3° livello. Verrà mostrato il seguente form dal titolo Imposta sottodominio:

Qui inserire:

  • Nome di 3° liv.: il nome del dominio di terzo livello, nell'esempio, amministrazione.miodominio.it.
  • Indirizzo redirect: specificare l'indirizzo di destinazione delle pagine da visualizzare in corrispondenza del sottodominio di 3° livello che stiamo creando (nell'esempio, www.miodominio.it/amministrazione/).
  • Usa URL Masking: spuntare se si intende 'mascherare' l'indirizzo delle pagine destinazione con quello scelto per il terzo livello; nell'esempio, se spuntato, l'URL delle pagine presenti nella cartella amministrazione non riporterà più nell'URL www.miodominio.it/amministrazione/, ma riporterà amministrazione.miodominio.it. Se non spuntato, l'effetto sarà quello di un semplice redirect, cioè di un salto dall'URL amministrazione.miodominio.it ad un url del tipo www.miodominio.it/amministrazione/.

Caratteristiche tecniche del servizio

I sottodomini di terzo livello, attivati tramite il redirect su una propria sottocartella, non sono un vero sito internet indipendente ed autonomo. Non va confuso, quindi, questo servizio basato su un reindirizzamento, con il servizio Host Pointer di terzo livello, al quale corrisponde effettivamente un sito web aggiuntivo all'interno di un piano hosting frazionabile.

Nella tabella sottostante sono elencate le differenze principali tra i due servizi.

Funzione Sottodominio di terzo livello Host Pointer
'Record A' sul server DNS
Virtual host sul server web
Navigazione su indirizzi del tipo:
http://nome.azienda.it
Navigazione su sottocartelle del tipo:
http://nome.azienda.it/abc/
Accesso FTP SI, se il piano principale lo prevede
Redirect con URL Forwarding:
(digitando nome.azienda.it si
"salta"ad un indirizzo qualsiasi)
SI, personalizzabile dal pannello di controllo. Opzionale
Redirect con URL Masking
(digitando nome.azienda.it si
"incorporano" le pagine presenti ad un
indirizzo qualsiasi)
SI, funzione del pannello di controllo. Opzionale
Caselle e-mail del tipo
rossi@nome.azienda.it
Opzionale, acquistandole separatamente.