VPS: Virtual Private Server
Il Blog di Hosting SolutionsBlog Facebook G+ Twitter Instagram YouTube

VPS

Come aggiungere un sito in un server VPS Linux

addsite.sh: utility per aggiungere un sito web ad un server VPS Linux

Per inserire un sito web in un server VPS Linux, è sufficiente eseguire i seguenti passi.

  • Accedere al server tramite SSH. Nel caso si faccia tale operazione da un PC con sistema operativo Windows, é possibile utilizzare il programma PuTTY, scaricabile dal sito: putty.org.
  • Inserire root come user e come password quella comunicata (insieme all'indirizzo IP) al momento dell'attivazione del server VPS. Una volta stabilita la connessione al server, eseguire il comando addsite.sh, cioè digitare:
    cd /root
    ./addsite.sh
  • Successivamente verranno richieste alcune informazioni necessarie alla creazione del sito web, in particolare il nome a dominio (ad es. nomedominio.it) da associare ed il relativo utente FTP.
  • Il comando addsite.sh configura un nuovo virtualhost per il server web Apache, che corrisponde alla creazione del file /etc/apache2/sites-available/nomedominio.it.

Il virtualhost è lo strumento indispensabile per la suddivisione di un server web in uno o più domini indipendenti: attraverso una corretta configurazione di Apache è possibile, infatti, creare domini diversi associati a cartelle separate nello stesso sistema.

Il comando addsite.sh, in primo luogo, crea la cartella, nell'esempio /var/www/nomedominio.it, e la associa al virtualhost appena creato. Ovviamente il file di configurazione creato per Apache può essere modificato a piacimento per impostare funzionalità particolari del dominio.

In secondo luogo, il comando crea un nuovo utente nel sistema, che sarà il punto di accesso FTP per il nuovo dominio. Accedendo, quindi, al server tramite un qualsiasi client FTP, sarà possibile caricare file direttamente nello spazio web appena creato. Il nome utente e la password associate a questo account devono essere specificate nelle informazioni richieste dal comando addsite.sh.

Come ultima operazione, il comando crea un file index.html di esempio all'interno dello spazio web creato, in modo da verificare il funzionamento del nuovo sito web.